Comune di Reggio Emilia

Home InterculturaCentro Interculturale Mondinsieme

Centro Interculturale Mondinsieme

Ultimo Aggiornamento: 04/14/2016

Centro Interculturale MondinsiemeLa Fondazione di partecipazione Mondinsieme, promossa e costituita dal Comune di Reggio Emilia nel 2010, si propone di condividere e costruire, con le associazioni attive nell’ambito dell’inclusione sociale dei cittadini stranieri ed i portatori di interesse pubblici e privati, un percorso comune e condiviso di integrazione e cittadinanza per la popolazione straniera.


Il sostegno alla Fondazione Mondinsieme, garantito dall’Amministrazione comunale nel corso degli ultimi anni, ha generato molteplici assi d’intervento nell’ambito delle politiche interculturali: la sensibilizzazione delle nuove generazioni ed il dialogo con il sistema scolastico locale, la promozione di azioni di lotta alla discriminazione e di sensibilizzazione e comunicazione interculturale, il sostegno alle realtà associative connesse alle dinamiche migratorie.

Nell’ambito di questo asse la fondazione Mondinsieme potrà contribuire così ad implementare ed attuare azioni finalizzate a:

  • riconoscere e promuovere, in collaborazione con altri servizi dell’Amministrazione comunale, i nuovi giacimenti interculturali della città presenti nei quartieri popolari, luoghi materiali ed immateriali di contaminazione, integrazione ed inclusione sociale, anche nell’ambito di progetti urbani complessi, come il progetto di candidatura al Bando per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate nell’ambito Ospizio-San Pietro-Santa Croce e che prevedono l’attivazione di politiche trasversali promosse dall’Amministrazione comunale;
  • supportare i processi di dialogo e confronto interreligioso, anche attraverso il riconoscimento e la valorizzazione delle associazioni straniere di carattere religioso attive nel territorio e protagoniste di attività di cura e assistenza verso le comunità locali;
  • riconoscere e rappresentare gli immaginari in cambiamento, sociali e culturali, sia nella comunità italiana che straniera;
  • contribuire a consolidare le connessioni tra scuola e famiglia straniera;
  • ricomporre le relazioni tra le molteplici culture di origine e le culture prevalenti nelle seconde generazioni;
  • riconoscere le pluralità e diversità culturali delle comunità straniere come valore per lo sviluppo economico e sociale del territorio,
  • valorizzare e qualificare il tessuto commerciale straniero attraverso progetti di innovazione ed integrazione economica, sociale e culturale.