Comune di Reggio Emilia

HomeE' scoccata l'ora di Restate 2017: 4 mesi di eventi in città

E' scoccata l'ora di Restate 2017: 4 mesi di eventi in città

Ultimo Aggiornamento: 06/23/2017

È tempo di Restate! Il brand dell'estate a Reggio Emilia torna dalla seconda metà di giugno a ottobre nelle piazze e nelle strade del centro storico, nei parchi e nei quartieri, mescolandosi alla vita delle persone e occupando pacificamente i luoghi che esse vivono, attingendo a piene mani al potenziale culturale, creativo, partecipativo della città e di tanti dei suoi migliori artisti, senza trascurare certo quelli che la città ospita. Una versatile contaminazione collettiva, nata dal talento nelle sue innumerevoli declinazioni, cresciuta nei decenni e rivolta al futuro con la ragion d'essere primaria di creare relazioni di comunità e cultura, e dunque benessere diffuso. Quel benessere che, diceva Robert Kennedy, è dato dalla gioia di essere insieme, creare e condividere; che non è misurabile dal Pil ma non per questo è meno importante: anzi, è indispensabile per vivere. Anche per questo, accanto ai luoghi del quotidiano, ospitano Restate diversi edifici e spazi identitari della città.

Restate, promossa per la prima volta nel 2017 insieme da Comune di Reggio Emilia e Fondazione Palazzo Magnani, si realizza grazie al coinvolgimento e alla collaborazione delle principali istituzioni culturali Biblioteca Panizzi, Musei Civici e Ufficio Cinema e di altre istituzioni e organizzazioni, fra cui Fondazione nazionale della Danza-Aterballetto, Istituto musicale Peri, Museo Cervi, Fondazione Reggio Children-Centro internazionale Malaguzzi, Fondazione per lo sport, Arci, Centri sociali e numerose associazioni di volontariato e gruppi civici coinvolti nel progetto Qua_Quartiere bene comune, le rassegne Mundus, Soli Deo Gloria, Festival pianisti italiani e Dinamico festival, le istituzioni e i servizi del Comune di Reggio Emilia Biblioteca Panizzi, Musei Civici, Spazio Gerra e Ufficio Cinema.

Restate 2017 è fatta di musica, teatro, danza, poesia, cinema, fotografia, arte a cui quest'anno si aggiungono novità importanti quali il contributo culturale alla memoria dei Martiri del 7 Luglio con uno spettacolo di teatro civile di Ascanio Celestini, la moda con l'evento dedicato ad Antonio Marras presso i Musei civici e lo sport che fa ingresso per la prima volta a Restate in maniera strutturata, cioè con una propria sezione: tre dialoghi con campioni di Basket, Volley e Automobilismo.
Restate è fatta di 46 progetti (settori 'Cultura e creatività' e 'Turismo e animazione della città - REstate nei quartieri') tra le molteplici e multiformi proposte del mondo dell'associazionismo, espressione del centro storico, dei quartieri e delle ville, che hanno trovato realizzazione grazie al contributo del Comune per 145mila euro nell'ambito del Bando “Cultura per la città e Restate nei quartieri 2017”.
Cultura e spettacolo restano i capisaldi di un cartellone che, forte di centinaia di appuntamenti da giugno a ottobre, per la maggior parte gratuiti, avranno per palcoscenico le piazze del centro e i luoghi storici dell'arte e della cultura, ma anche la Cintura verde e i quartieri. I Chiostri di San Pietro, la Biblioteca Panizzi, il Palazzo dei Musei, piazza Prampolini, piazza Fontanesi, l’Arena ex Stalloni, lo Spazio Gerra, i Centri sociali e gli Orti urbani sono solo alcuni dei luoghi deputati ad ospitare gli eventi di Restate 2017.
Confermate anche quest'anno le aperture straordinarie serali di musei e biblioteche, gallerie d’arte e luoghi storico-artistici sedi delle mostre del festival di Fotografia Europea, ma anche degli esercizi commerciali del centro storico.
Non resta che scoprire questa Restate 2017.

Luca VecchiHanno detto - “Restate si riconferma un appuntamento consolidato per la città, che vede la partecipazione di tantissimi soggetti nella progettazione di una programmazione intensa e molto variegata, capace di rendere la città non solo più vivibile ma anche più unita, partecipe e sicura attraverso la cultura e le relazioni sociali - ha detto il sindaco Luca Vecchi presentando la rassegna ai Chiostri di San Pietro, sede di diversi eventi del Restate – La rassegna si caratterizza come un vero e proprio festival della città, con un ricco e diffuso cartellone fatto di centinaia di iniziative in grado di collegare il centro storico e i quartieri, e che quest’anno si arricchisce ulteriormente con alcune novità, tra cui lo sport con ospiti importanti e temi di grande interesse e la memoria, grazie allo spettacolo di Ascanio Celestini nel giorno delle Celebrazioni dei Martiri del 7 Luglio. In questa edizione vengono poi riconfermate alcune delle iniziative più attese dai reggiani, come il Cinema in piazza Prampolini, le attività nei Musei civici, la programmazione di danza, teatro e musica, che da sempre ricoprono una parte significativa del cartellone. Il risultato è una proposta che possiamo definire molto democratica, perché frutto di una progettazione condivisa e diffusa e perché capace di veicolare cultura a 360 gradi, intercettando un pubblico vasto e variegato in grado di unire le diverse anime della città”.

“Con Restate l’attività della Fondazione Palazzo Magnani esce dal palazzo di corso Garibaldi per intercettare alcuni dei luoghi più suggestivi e rappresentativi della città e un pubblico che di fatto coincide con tutti i cittadini - ha detto il presidente della Fondazione, Davide Zanichelli - Il programma prevede centinaia di appuntamenti che uniscono generi e arti diversi tra loro. In quest’ottica la partecipazione attiva della Fondazione, la cui attività è stata finora dedicata alle arti visive, vuole essere quella di proporre esperienze di forte contaminazione artistica, nella convinzione che la fruizione delle iniziative culturali non debba essere a una sola dimensione, ma debba unire molteplici prospettive e linguaggi”.

Conferenza stampaAlla conferenza stampa di presentazione, sono poi intervenuti alcuni rappresentanti dei principali ambiti tematici della rassegna, che hanno illustrato i rispettivi temi e programmi: Maurizio Ferrari, direttore dell’Istituto superiore di Studi musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti ‘Peri Merulo’; Giovanni Ottolini, direttore generale della Fondazione nazionale della Danza-Aterballetto; Marcello Mazzoni, musicista e organizzatore del Festival dei Pianisti italiani; Elisabetta Farioli, direttrice dei Musei civici di Reggio Emilia; Leopoldo Melli, presidente della Fondazione per lo sport del Comune di Reggio Emilia; Stefano Bertini, vicepresidente di Arci Reggio Emilia; Sandra Campanini, responsabile dell'Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia; Guido Monti curatore degli incontri di poesia Vola Alta Parola e il poeta inglese Jamie McKendrick, che partecipa stasera al primo degli incontri alla Biblioteca Panizzi.

Cultura e spettacolo restano i capisaldi di un cartellone che, forte di centinaia di appuntamenti da giugno a ottobre, per la maggior parte gratuiti, avranno per palcoscenico le piazze del centro e i luoghi storici dell'arte e della cultura, ma anche la Cintura verde e i quartieri. I Chiostri di San Pietro, la Biblioteca Panizzi, il Palazzo dei Musei, piazza Prampolini, piazza Fontanesi, l’Arena ex Stalloni, lo Spazio Gerra, i Centri sociali e gli Orti urbani sono solo alcuni dei luoghi deputati ad ospitare gli eventi di Restate 2017.
Confermate anche quest'anno le aperture straordinarie serali di musei e biblioteche, gallerie d’arte e luoghi storico-artistici sedi delle mostre del festival di Fotografia Europea, ma anche degli esercizi commerciali del centro storico.

Non resta che scoprire questa Restate 2017.

Musica – Dalla musica classica all'elettronica, passando per il jazz, la musica etnica e la musica sacra: da giugno a settembre la musica accenderà i luoghi più suggestivi della città, tra cui i Chiostri di San Pietro, piazza Prampolini, piazza Fontanesi e lo Spazio Gerra.
I Chiostri di San Pietro sono anche quest'anno la cornice del Festival dei Pianisti italiani, dal 27 giugno al 25 luglio. Tre concerti che si apriranno con un omaggio a Rota e Morricone insieme a Giuseppe Nova e Rino Vernizzi Jazz Trio. L’11 luglio sarà la volta del magistrale violino di Pavel Vernikov, mentre il 25 luglio andranno in scena i concerti doppi di Bach insieme ai pianisti Maurizio Baglini, Marcello Mazzoni ed Andrea Padova, oltre che al violino di Silvia Mazzon. Organizzato da Italian Classics in collaborazione con la Fondazione Palazzo Magnani - con il sostegno di Baiauto, Centro Riabilitativo Reggiano, Diffusione Tessile e Blulink – il festival si propone di avvicinare il grande pubblico alla musica classica, e in particolare ai grandi esecutori della musica per pianoforte. (Concerti a pagamento. Info e prenotazioni: Italian Classics 3928567046).
Sempre i Chiostri ospitano il 4 luglio Suoni di storie d’estate, il tradizionale appuntamento con la Filarmonica Città del Tricolore in collaborazione con gli studenti dell'Istituto musicale Peri. Gli studenti dell'istituto musicale, inoltre saranno coinvolti in altre occasioni: il 29 giugno per un concerto dell'ensemble d'archi su musiche di Vivaldi e Bach, e il 6 luglio per l'esibizione del pianista Luca Orlandini, diretto dal maestro Carlo Menozzi, su musiche di Bellini, Van Beethoven e Mozart.
Lo storico complesso benedettino è la cornice in cui si svolge l'appuntamento di solidarietà organizzato da Grade Onlus, per il centro onco-ematologico, 'Il mio posto nel mondo. Luigi Tenco, il ragazzo con il sax' (13 luglio) di Gianni Furlani, con Mauro Bertozzi: musiche eseguite da Tiziano Bellelli, Riccardo Sgavetti, Luca Savazzi, immagini a cura di Lidia Scalabrini. Per info e prenotazioni 0522 296888. Un secondo appuntamento con il Grade è in programma in piazza Prampolini il 23 luglio: protagonisti i Sound Project - Pink Floyd Tribute Band con lo spettacolo dal titolo Animals 40th Tour. Suoneranno tutti i più grandi successi dei Pink Floyd con una particolare attenzione per il quarantesimo anniversario dell'uscita di “Animals”.

Torna anche il consueto appuntamento con Mundus, la rassegna promossa da Ater – Associazione Teatri Emilia-Romagna: cinque appuntamenti (tutti alle 21,30 a ingresso libero) caratterizzano questa 22esima edizione, che si svolge tra i Chiostri di San Pietro, piazza Prampolini e piazza Fontanesi, a cominciare dal 14 luglio con lo spettacolo 'Nahuel', con la direzione di Javier Girotto e l'ensemble dell'Istituto musicale Peri. Saranno due i concerti in programma in piazza Prampolini: il 18 luglio è la volta di Hamilton de Holanda e Orquestra concerto da ballo, che si è consolidato come la più importante festa musicale dal vivo di Rio de Janeiro; il 24 luglio è tempo di un viaggio alla riscoperta di uno dei grandi della musica italiana, Lucio Battisti, un intimo omaggio con un cast di eccezione formato da Peppe Servillo, Javier Girotto al sax, Fabrizio Bosso alla tromba, Furio di Castri al contrabbasso, Rita Marcotulli al piano e Mattia Barbieri alla batteria. Piazza Fontanesi è invece la suggestiva scenografia di due live: il 10 agosto è in programma il concerto dell’inaspettato quintetto Yellow Squeeds, con Francesco Diodati alle chitarre, Enrico Zanisi al pianoforte, Francesco lento alla tromba, Glauco Benedetti al bassotuba e Enrico Morello alla batteria; il giorno di Ferragosto invece, chiuderà la serie reggiana di Mundus 'Beatles e Rolling Stones', omaggio alle due storiche band inglesi con il pianista Danilo Rea, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Ellade Bandini alla batteria.

Lo Spazio Gerra ospita anche 'Un giro di Jazz' con quattro appuntamenti a partire dal 29 giugno con Stefania Rava Quartet, per proseguire poi il 6 luglio con Alessia Galeotti Quartet, il 13 luglio con Enrico Zanella Trio ed infine, il 20 luglio con Renata Tosi, Andrea Papini e Matteo Fontana.

Spazio anche alla musica sacra e classica nel prosieguo estivo di 'Soli Deo Gloria. Organi, suoni e voci della città'. Dieci appuntamenti in città e provincia, aprono a musica di grande bellezza chiese ricche di fascino e portano alla conoscenza di strumenti poco noti, ma di grande valore storico – artistico.
I primi due concerti si svolgono a Reggio Emilia. Oggi, in Battistero, alle ore 19.30, ha come protagonisti Sara Gianfelici alla chitarra e Giorgio Revelli all'organo, il 29 luglio nella galleria dei Marmi del Palazzo dei Musei un coro di ben 40 elementi proveniente dagli Stati Uniti, lo Umass Chamber Choir, diretto da Tony Thornton, assieme all'ensemble Palma Choralis (Marcello Mazzetti liuto e voce e Livio Ticli voce e clavicembalo), impegnato in un programma di musiche di Monteverdi, Canale, Colombano, Marenzio, Vecchi.
I concerti riprendono ad agosto: il 13 (nell'ambito della Summer School 2017, Corsi di perfezionamento di interpretazione musicale, promossa dall'Istituto Peri – Merulo) nella chiesa della conversione di San Paolo a Giandeto di Casina con Margarita Swarczewskaja (mezzosoprano) ed Enrico Presti (organo) che eseguono musiche di Frescobaldi, Händel, Cherubini, Pärt; il 27 nella chiesa dei Santi Sigismondo e Genesio a Sabbione dove Davide Gaspari (violino) e Marco Marcolini (organo) interpretano brani di Pachelbel, Frescobaldi, Bach, Händel
Il programma di Soli Deo Gloria, realizzato per la direzione artistica di Renato Negri, oltre che di grandi autori, tiene conto delle tradizioni locali come quella campanaria emiliana. Nell'ambito della XXXVIII Sagra della Giareda, gli appuntamenti del 3 e 10 settembre Concerto per campane e Fivessence Brass Quintet, sono previsti in Piazza San Prospero, con le visite guidate all’interno della torre, alla cella campanaria e alle campane, a cura del Comitato per il restauro della torre di San Prospero, Unione Campanari Reggiani e FAI Reggio Emilia.
Nel mese di settembre, sono in programma altri interessanti concerti di musica sacra, tra cui San Francesco da Paola che cammina sulle acque il 10 settembre con Angela Fava al pianoforte e Matteo Golizio all'organo che accompagnano le meditazioni di Padre Domenico Crupi O.M. sulle musiche di Liszt, Scarlatti e Bach. L'appuntamento successivo, il 16 settembre nella sala conferenze del Museo Diocesano, vede all'opera tre artisti: Monica Piccinini (soprano), Patxi Montero (viola da gamba) e Mara Galassi (arpa barocca) in un programma che include musiche di Marazzoli, Michi dalla Viola, Bassani, Bonizzi, Notari e arie a voce sola del seicento romano di Michi e Marazzoli. Il 17 settembre James Hammann (organo) e Cheryl Growden Piana (clarinetto) si esibiscono sulle musiche di Walther, Molter, Bach, Mendelssohn, Eddy, Brown e Taylor nella Chiesa di San Francesco da Paola, dove il 24 settembre va in scena il concerto con Andrea Macinanti all'organo, impegnato nell'esecuzione di brani di Giarda, e la voce narrante di Gabriele Duma. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Per tutta l'estate è inoltre in programma musica dal vivo al parco Cervi con la rassegna al Centro sociale Catomes Tôt (17 appuntamenti da giugno a settembre) e il Festival Teranga Bii promosso dall'Associazione Yakaar (23-25 giugno), 'Street music art' al Centro sociale Foscato (24 giugno) e il live di Tramezzino music, progetto musicale sociale, sabato 9 settembre sul sagrato del Tempio della Beata Vergine della Ghiara.
L'estate si avvia alla conclusione con Eleva, festival dedicato alla musica elettronica il 2, 6 e 9 settembre.

Cinema – A luglio si alza il sipario sul 'Cinema sotto le stelle' in piazza Prampolini: un ciclo di appuntamenti, curati dall’Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia che richiama ogni anno centinaia di spettatori e che per questa edizione propone alcuni capolavori della storia del cinema. La programmazione, promossa in collaborazione con Arci, prevede 10 proiezioni: cinque in piazza Prampolini e altrettante all’Arena Ex Stalloni di via Samarotto.
Un viaggio nella storia del cinema: si inizia in piazza Prampolini con 'Saturday Night Fever' di John Badham (4 luglio) che compie 40 anni e che rappresenta in pieno gli anni Settanta, per poi fare un balzo indietro negli anni Sessanta con 'Hollywood party' di Blake Edwards (11 luglio) e di nuovo un passo avanti negli anni Ottanta con 'ET – L’Extra-terrestre' di Steven Spielberg (25 luglio). Gli ultimi due appuntamenti in piazza sono con due commedie italiane contemporanee, 'La pazza gioia' di Paolo Virzì (1 agosto) e 'Perfetti sconosciuti' di Paolo Genovese (8 agosto). Gli appuntamenti in Arena, organizzati in collaborazione con Arci e Cineteca di Bologna, porteranno nella nostra città capolavori restaurati che non hanno bisogno di presentazioni: 'Il mago di Oz' di Victor Fleming (14 agosto), 'Il monello' di Charlie Chaplin e 'Sherlock Jr' di Buster Keaton (17 agosto) a ingresso libero. Queste sette proiezioni sono a ingresso libero. Seguono 'Manhattan' di Woody Allen (22 agosto), 'La morte corre sul fiume' di Charles Laughton (29 agosto) e per finire, il 31 agosto, 'Lumière! La scoperta del cinema', un film del direttore del Festival di Cannes Thierry Fremaux, che propone splendidi spezzoni di film firmati dai fratelli Lumière. Queste tre ultime proiezioni sono a ingresso a pagamento. In caso di maltempo le proiezioni saranno annullate. Info www.municipio.re.it/rosebud tel. 0522 456632 456763.
Arci propone anche quest'estate la rassegna di cinema all’aperto, nell’arena estiva ex Stalloni, dal 5 giugno al 6 settembre. Viene proposto, ad un prezzo contenuto, cinema di qualità; il meglio delle pellicole apparse nel corso dell’anno, dando spazio anche a ciò che si vede sempre di meno, senza dimenticare il cinema di divertimento, capace di fare pensare e contemporaneamente sognare (il programma è consultabile sul sito www.arcire.it).
Si conferma anche l’appuntamento in Arena ex Stalloni con 'Accadde domani' che giunge all’edizione numero 29. Ideata dall’Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Fice Emilia-Romagna e Arci, la rassegna si propone come un’occasione per scoprire film di registi che si sono fatti notare, agli sguardi più attenti, nel corso della stagione. Le sette proiezioni sono accompagnate dalla presenza dei registi: 'La ragazza del mondo' di Marco Danieli (19 giugno), 'I cormorani' di Fabio Bobbio (20 giugno ), 'Il padre di Italia' di Fabio Mollo (21 giugno), 'Mexico! Un cinema alla riscossa' di Michele Rho (22 giugno), 'Robinù' di Michele Santoro (6 luglio), 'Cuori puri' di Roberto De Paolis (7 luglio), 'In guerra per amore' di Pierfrancesco Diliberto (10 luglio). In caso di pioggia le proiezioni avranno luogo al cinema Rosebud.

AterballettoDanza - I Chiostri di San Pietro tornano ad essere la suggestiva e unica scenografia degli spettacoli a cura di Fondazione Nazionale della Danza – Aterballetto. La compagnia, eccellenza reggiana a livello internazionale, propone al suo pubblico due appuntamenti per gustare alcune delle sue coreografie più emozionanti. La rassegna inizia il 20 luglio con 'Golden Days' di Johan Inger, che comprende due sue opere già note, Rain Dogs e Bliss, legate tra loro da un nuovo breve assolo, Birdland, e dalla musica di Tom Waits, Patti Smith e Keith Jarrett. Per il secondo e ultimo appuntamento del 21 luglio il ricco programma comprende 'Words and Space' di Jiří Pokorny, coreografo del prestigioso Netherland Dans Theater, 'Adam' di Saul Daniele Ardillo e 'Phoenix' di Philippe Kratz, danzatore della compagnia che lo ha “lanciato” come coreografo con brani di successo. Ingresso a pagamento. Info e prenotazioni: 0522 273011 e www.biglietteriafonderia39.it

Teatro – Da luglio a settembre, ricca anche l'offerta di teatro. Al Museo Cervi c'è il ciclo di Teatro Civile, la Commedia dell’arte alla Cavallerizza, il Circo Contemporaneo ai Giardini Pubblici.
Venerdì 7 luglio, in occasioni delle celebrazioni per i martiri di piazza Vittoria, in piazza Prampolini va in scena 'Che fine hanno fatto gli indiani Pueblo? Storia provvisoria di un giorno di pioggia' di e con Ascanio Celestini insieme a Gianluca Casadei (suono Andrea Pesce. Produzione Fabbrica srl). L'evento, promosso da Arci Reggio Emilia con il contributo del Comune di Reggio Emilia, è uno studio di spettacolo, un progetto in divenire che Ascanio Celestini porta in scena per la prima volta a Reggio Emilia, il cui senso sta nel ribadire ancora una volta che i linguaggi dell’arte e della cultura sono il tramite con il quale stimolare riflessioni profonde su temi cardine della società e del contemporaneo e lo si fa con uno dei più grandi narratori italiani. Lo spettacolo, a ingresso libero, è promosso nell'ambito delle celebrazioni del 7 Luglio 1960, in collaborazione con Boorea, Cgil, Istoreco.
Sono 7 gli spettacoli di Teatro Civile creati da compagnie provenienti da tutta Italia, che vanno in scena dal 7 luglio al 25 luglio sul palco del Museo Cervi, prendendo spunto dalla Resistenza e dai suoi valori, per guardare anche e soprattutto alle Resistenze di oggi e alle grandi questioni che interessano la vita collettiva: è il Festival di Resistenza. Premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria. Non mancano come gli anni precedenti momenti di approfondimento e il dopo Festival con le degustazioni dei prodotti tipici del territorio, occasione di dialogo fra il pubblico e del pubblico con gli attori e le compagnie. Il 25 luglio, in occasione della festa della Storica pastasciutta antifascista, viene annunciato lo spettacolo vincitore della sedicesima edizione del Festival.
Stage commedia dell'arteTorna poi al teatro Cavallerizza lo Stage internazionale di Commedia dell’Arte, a cura di ArscomicA: appuntamento d’eccellenza creato dal maestro di teatro Antonio Fava, che porta con sé artisti da tutto il mondo. Dal 31 luglio al 17 agosto, Canovacci aperti al pubblico, il 24 agosto spettacolo finale degli allievi dello stage. Sempre alla Cavallerizza altri due spettacoli per la regia dello stesso Antonio Fava: il 3 agosto 'Vita da polli' con Francesca Camilla D’Amico, Paolo Diodato e Marcello Sacerdote; il 10 agosto 'Hic sunt histriones' con Ferruccio Fava.
Chiude l’estate l’appuntamento con il Circo contemporaneo e il teatro di strada, la danza e la musica: dal 6 al 10 settembre ai Giardini pubblici il Dinamico Festival, con equilibristi, acrobati, attori e artisti di strada provenienti da tutta Europa. Protagonista rimane il Circo contemporaneo, ma teatro, danza e musica arricchiscono un programma denso di 18 spettacoli, quattro concerti e altrettanti laboratori. Accanto agli spettacoli c’è la volontà di raccontare l’approccio “dinamico” alle persone, alla terra e alle relazioni. Per questo oltre al programma artistico il Dinamico propone una selezione enogastronomica di prodotti biodinamici coltivati sulle colline reggiane.

Fotografia e cultura - Dedicata a 'Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro', Fotografia Europea attende i visitatori anche nel periodo estivo (fino al 9 luglio) con tante mostre nei luoghi e nei palazzi più belli della città: 27 mostre che, come di consueto, nel fine settimana sono affiancate da iniziative culturali. Nell'ambito di Restate, Fotografia Europea propone in proposito - il weekend del 23 giugno, a Palazzo Magnani - l'incontro 'Strand Zavattini e la Bassa' con Laura Gasparini e Simone Terzi. Il 24 giugno, la visita guidata con Walter Guadagnini alle mostre allestite a Palazzo Da Mosto, dove la riflessione si concentra sul rapporto tra due termini apparentemente antitetici: archivio e futuro. Il 2 luglio l’associazione culturale Moca presenta Mappe, un percorso performativo nei Chiostri di San Pietro. Per il weekend finale del festival, il consueto appuntamento con il Finissage di Fotografia Europea nella suggestiva cornice dei Chiostri di San Pietro (8 luglio) e la premiazione del miglior progetto espositivo del Circuito Off.
Per il quinto anno consecutivo, Arci e Reggio Children hanno pensato a una serie concisa ma variegata di appuntamenti estivi, realizzati 'in leggerezza', con ingredienti sobri ma selezionati con cura, per nutrire, divertire, refrigerare, deliziare corpo e spirito. Questa la ricetta per la Summersoup 2017, frammenti di una estetica del quotidiano che anima l’area del Centro internazionale Loris Malaguzzi e l'attigua Villa Arci nelle serate del 22, 29 giugno e 6 luglio.
La casa editrice Antiche Porte rinnova l'appuntamento con Reggio a Mezzanotte, un viaggio alla scoperta della storia e dei misteri di alcuni luoghi della città, immersi nell’atmosfera delle notti estive. Quattro appuntamenti che iniziano martedì 4 luglio con la visita alla Biblioteca Panizzi e la scoperte delle antiche mappe della città, il 13 luglio, invece, protagonista San Marco e le porte scomparse di Reggio. Il 20 luglio appuntamento alla Basilica della Ghiara per un racconto del suo contesto urbano. Per l’ultimo incontro si esce da Reggio Emilia per raggiungere Guastalla con un tour nell’antica capitale della Bassa.

Sport - Per la prima volta a Restate arriva lo sport con una proposta organica, grazie alla programmazione della Fondazione per lo sport del Comune di Reggio Emilia. Tre incontri nei lunedì di luglio alle 21.30 per conoscere e approfondire altrettanti sport fra i più amati a livello internazionale, raccontati da grandi protagonisti in dialogo con il giornalista sportivo Lorenzo Dallari. Il primo incontro è sull'Automobilismo e il Ciclismo, una sfida tra le due e le quattro ruote: il 3 luglio ai Chiostri di San Pietro, 'L'arte di saper decidere', con Stefano Domenicali, amministratore delegato di Lamborghini Auto, già Team Principal Ferrari Formula 1; con lui parteciperà Davide Cassani commissario tecnico della Nazionale di ciclismo. Il 10 luglio sempre ai Chiostri di San Pietro è la volta della Pallavolo raccontata da alcuni dei pilastri della Nazionale italiana femminile e maschile che con le loro imprese hanno ispirato generazioni di giovani pallavolisti: Emanuele Birarelli (216 presenze in nazionale - capitano della nazionale all’Olimpiade di Rio 2016), Maurizia Cacciatori (228 presenze in nazionale - icona della pallavolo italiana), Luca Cantagalli (330 presenze in nazionale - pluricampione d’Italia, d’Europa e del mondo), Alberto Cisolla (194 presenze in nazionale - capitano dell’Italia e miglior giocatore all’Europeo 2005) e Paolo Tofoli (342 presenze in nazionale - uno dei più grandi alzatori della storia della pallavolo) dialogano con lo stesso Lorenzo Dallari.
Gran finale il 17 luglio in piazza della Vittoria con quello che può essere identificato come uno degli sport più importanti per il pubblico reggiano e non solo: il Basket. Sul palco si raccontano Nicolò Melli (31 presenze in nazionale - protagonista del campionato tedesco con il Bamberg) e Dan Peterson (allenatore, telecronista, testimonial, emblema da 40 anni del basket italiano).

Musei – Restate 2017 propone l'apprezzato ciclo il Museo sotto le stelle, un cartellone di sessanta appuntamenti, dedicato a tutti coloro, che hanno voglia di passare le serate estive perdendosi e ritrovandosi tra le 'galassie' delle collezioni museali di Reggio Emilia, accompagnati da musica, teatro, arti visive, cinema e archeologia. Al Palazzo dei Musei la colonna sonora estiva prende il via con i concerti della seconda edizione della rassegna musicale Sound Museum, organizzata in collaborazione con l'associazione culturale Red Noise, per proporre sonorità nuove del panorama internazionale, accompagnate dal live visual set a cura di Mia Ray: in programma Julie's haircut (18 giugno), Miles cooper seaton (2 luglio) e Xylouris white (16 luglio). L'ingresso a tutti i concerti è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
La musica e la video art saranno ancora le protagoniste di 'In-flussi. Suoni e visioni al museo', a cura di Le macchine celibi: la rassegna propone alcuni tra i più interessanti esempi di video e sound artist del territorio, come Orca (5 luglio), Le capre a sonagli (8 luglio) e Duo Basmati Instant Gif performance di live animation (19 luglio).
Cinema tra le rovine, la collaudata rassegna di film di argomento storico ideata in collaborazione con l’Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia, giunta alla sua ventesima edizione, in occasione delle manifestazioni '2200 anni lungo la via Emilia', dedica le sue visioni ai 'Cesari in pellicola', film storici, accompagnati dal commento di specialisti o da musica dal vivo, che faranno immergere il pubblico nella storia narrata dal grande schermo (6, 13, 20 e 27 luglio).
Ancora una volta il Palazzo dei Musei diventa quinta teatrale della rassegna dedicata al teatro Parole sotto le stelle (9 e 12 luglio), mentre la magia del benessere verde è il tema degli incontri nel complesso rinascimentale del Mauriziano (10 giugno, 5, 11, 18 luglio). Le visite guidate prendono per mano i visitatori estivi della villa e del suo parco (17, 24 giugno e 2, 9 settembre) e del Museo di storia della Psichiatria (24 giugno) mentre, con il ciclo Tutto tondo, la scultura è protagonista: Reggio Emilia si offre come un museo a cielo aperto che, fra palazzi, giardini e luoghi della memoria, serba opere di artisti, antichi e contemporanei, entrate ormai a far parte della sua identità (3 luglio il Cimitero monumentale, 10 luglio i Giardini pubblici, 17 luglio le opere di 'Invito a… ').
Esperienze 'gustose' fra tradizione e innovazione si incontrano grazie ai Laboratori del gusto di Museum Food Lab, in collaborazione con il Food innovation Program: il 27 giugno e il 4 luglio, appuntamenti di degustazione ed esplorazioni culturali.
Nutrito il cartellone proposto ai bambini e ragazzi. Il 24 giugno ritorna l’emozionante Buonanotte al Museo, rivolto a bambini dai 7 agli 11 anni che, al termine di laboratori e intriganti animazioni, potranno dormire nelle sale del museo per una notte… sarà davvero tutto da raccontare. E per i piccolissimi le fiabe 'Zampe che non fanno rumore, occhi che vedono nell'oscurità', raccontate dai lettori volontari di Natiperleggere-Natiperlamusica, per avvicinare il mondo della natura in punta di piedi e a lume di torcia (4, 7, 11, 18, 21, 25 luglio).
L’estate dei più giovani si chiude infine con i laboratori di settembre che propongono 'Sei un mito! Creature leggendarie, eroici semidei ti attendono a settembre al Palazzo dei Musei!' (dal 28 agosto all’8 settembre). Durante l’estate, infine, continuano i Laboratori dedicati ai ragazzi in collaborazione con le Macchine celibi.
Percorsi di orrore al piano primo di Palazzo dei Musei animeranno, con elementi e suggestioni gotiche, letture poetiche a cura de Il Fortunale, Compagnia nazionale Romantica e Gotica (12 luglio).
Per tutta l'estate sarà possibile visitare le mostre allestite ai Musei Civici, anche grazie alle visite guidate: 'Tutto quadra/Tutto tondo', 'Lo scavo in piazza. Una casa, una strada, una città' e 'Storia di Ruggero al Mauriziano'.
Venerdì 30 giugno, alle 21, è inoltre in programma un grande evento dedicato allo stilista Antonio Marras con la partecipazione di Geppi Cucciari e Francesca Alfano Miglietti. Durante la serata sarà proiettato il filmato di Daniela Zedda sulla mostra che lo scorso inverno Antonio Marras ha realizzato per la Triennale di Milano, Nulla dies sine linea. Vita, diari e appunti di un uomo irrequieto, singolare connubio tra arte e moda con cui lo stilista ha voluto ripercorrere il suo percorso creativo.

Biblioteche – Per il quarto anno consecutivo, nella affascinante cornice della Biblioteca Panizzi, torna la rassegna di poesia 'Vola Alta Parola. Incontri poetici' a cura di Guido Monti: si comincia il secondo venerdì di giugno per continuare fino a metà luglio (23, 30 giugno e 5, 14 luglio, dalle ore 21.30). Il cortile della biblioteca diventa luogo d’incontro per alcuni tra i grandi poeti e scrittori contemporanei italiani e non solo. Quest’anno infatti la rassegna continua la fortunata esperienza degli ultimi due anni, ospitando voci europee, tra cui Jamie McKendirick, poeta inglese e traduttore pluripremiato, che il 23 giugno dialoga con Massimo Bacigalupo; Vivian Lamarque, poetessa e traduttrice italiana, che conversa con Roberto Galaverni (30 giugno); Michael Krüger, poeta ed editore tedesco, che dialoga con Luigi Forte suo traduttore (5 luglio); il 14 luglio è in programma l’ultimo appuntamento con Chandra Livia Candiani, poetessa interessata anche all’educazione dei più piccoli, e Alberto Bertoni.
piccoli incanti notturniCome ogni anno, tutti i martedì di luglio (5, 12, 19 e 26) dalle 21.30, la Biblioteca Panizzi organizza Piccoli incanti notturni, la rassegna rivolta ai bambini e alle famiglie, all’insegna delle storie e della musica. Il cortile si anima con racconti, storie, suoni e musica. Si comincia con il concerto/spettacolo Albero bell’albero di e con Fabio Bonvicini e Gianluca Magnani. Musiche e canzoni per bambini della tradizione popolare tosco-emiliana rallegreranno il pubblico di tutte le età. Si prosegue con La ricetta della Strafelicità, spettacolo di Matteo Razzini, con Stefano Tincani, una produzione Associazione culturale Cinqueminuti. Il terzo appuntamento vede protagonisti i volontari di NatiperLeggere e NatiperlaMusica con le narrazioni e le letture incantate Storie stese alla Luna. Chiude la rassegna lo spettacolo Fiabe in giardino di e con Monica Morini e la regia di Bernardino Bonzani, produzione Teatro dell’Orsa. Al pianoforte Claudia Catellani, con le costruzioni sceniche di Franco Tanzi. In estate i libri e i lettori escono all’aperto. Con il Calendario Junior: da giugno a settembre lo spazio della biblioteca si allarga ed esplora altri luoghi, scopre i parchi, i cortili, le feste nei quartieri e si dilata in altri tempi, come il tardo pomeriggio o la sera. Anche le storie cambiano, ciascun appuntamento è sempre diverso.
Numerose anche le iniziative legate alla lettura dedicate ai più piccoli nelle biblioteche decentrate e nei parchi della città, che comprende, da giugno a settembre, una quarantina di appuntamenti (laboratori, letture e animazioni, attraversati dai racconti ad alta voce), nati dalla stretta collaborazione con NatiperLeggere e NatiperlaMusica.
Da lunedì 3 luglio, infine, la biblioteca Panizzi adotta l'orario estivo, così strutturato: fino al 29 luglio sarà aperta tutte le mattine, da lunedì a sabato, dalle 9 alle 12.45, i pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 16 alle 19, i pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 23.30. Dal 31 luglio al 2 settembre la biblioteca sarà aperta tutte le mattine, da lunedì a sabato, dalle 9 alle 12.45; i pomeriggio di martedì e venerdì dalle 16 alle 19.
Per gli orari della sezione di Conservazione e Storia locale e della Sala Tematica consultare il sito www.bibliotecapanizzi.it. In occasione dei Mercoledì Rosa (21 e 28 giugno, 5, 12, 19 e 26 luglio) la biblioteca Panizzi è aperta fino alle 23.20.

Quartieri – Il programma del Restate nei Quartieri si presenta più ricco che mai, grazie alla collaborazione del Comune di Reggio Emilia con associazioni, Centri sociali e residenti dei diversi quartieri della città. In coerenza con lo spirito del progetto Qua_Quartiere bene comune, Restate 2017 nei quartieri nasce da un bando pubblico, una 'chiamata' a raccolta l’associazionismo culturale e civico della città per offrire proposte di qualità nelle ville e nelle frazioni, dalla Reggia di Rivalta a Parco Nilde Iotti, dai parchi della Cintura verde ai Centri sociali e ricreativi. E l’associazionismo, come sempre, ha risposto con grande attenzione e capacità progettuale ottenendo, dopo una selezione, contributi per la realizzazione dei progetti.
Restate nei Quartieri si rivolge ad un pubblico trasversale a partire dai più piccoli con le 'scorribande' di La città dei ragazzi, rassegna teatrale a cura dell'Associazione 5T per bambini e ragazzi: 7 appuntamenti nei diversi Centri sociali e parchi reggiani in programma dal 23 giugno al 31 agosto. Sempre il teatro è protagonista delle due performance a cura del Teatro dell'Orsa: la prima è in programma il 23 giugno, al parco Cervi ed è la performance urbana 'Gheto stories', sul tema dell'incontro e del racconto di nuove comunità; il 20 luglio, invece, con 'Argonauti' lo spettacolo si sposta su un Argobus (moderna nave) portando a bordo pubblico, attori e musicisti e navigando attraverso i quartieri, approda nelle piazze e lungo le vie. Un viaggio che, durante le fermate, non esita a coinvolgere chi sta intorno. L'iniziativa è in collaborazione con Roots Evolution, associazione Maliana Badegna, Cooperativa Dimora d’Abramo e Laboratorio Argonauti.

Anche durante l'estate, Via Roma si conferma laboratorio urbano artistico: un'occasione per riscoprire questo quartiere storico di Reggio Emilia è, dal 16 al 30 settembre, Viaroma#memorie del suolo, a cura della Compagnia Pietribiasi/Tedeschi e Ali Beidoun: tra le tante iniziative, in programma anche un tour nelle case private, condotti da guide d'eccezione. Il quartiere Santa Croce si accende il 29 e 30 settembre e 1 ottobre con Rigenerare Popolare, a cura di Innesti urbani e Cooperativa delle Case popolari di Mancasale e Coviolo: un lungo fine settimana per indagare sulla rigenerazione urbana con momenti di festa e di confronto.
Dai quartieri alle strade che li attraversano, un viaggio-spettacolo lungo la Via Emilia tra due siti territoriali: il Carrozzone/Betonica ad Ovest e il Borgo Venezia/Parco del Rodano ad Est con 'Forza!! Tutti a Venezia in Carrozzone', a cura di associazione Eutopia ri-generazioni territoriali.
L'affascinante sito della Reggia di Rivalta accoglie Restate con Vivere la Reggia di Rivalta 2017, a partire dal 23 giugno con la tradizionale Rugiada di San Giovanni, con spettacoli e cena sotto le stelle, proseguendo poi fino al 17 settembre con numerosi eventi. Il programma, a cura dell'associazione Insieme per Rivalta, prevede musica, cena e buon cibo, sport e attività all'aria aperta.
Il Parco del Rodano il 24 giugno (dalle ore 9.30 alle ore 11.30), ospita Fotografando nel Parco, una passeggiata nel parco sotto la guida del fotografo Riccardo Varini, a cura dell'Associazione ARTyou in collaborazione con il WWF – Reggio Emilia, che ha in programma un secondo appuntamento il 16 settembre con Photo-biking nel Parco, sempre in compagnia del fotografo reggiano.
Spazio anche al fumetto e all’illustrazione con un’edizione furiosa e innamorata di PICNIC!Festival che compie dieci anni ed invade luoghi della città alla ricerca del senno di Orlando. La performance è in programma per domenica 25 giugno al Parco Le Caprette in compagnia di 25 illustratori e fumettisti italiani ed internazionali.
Al parco Nilde Iotti sarà la volta dell'arte del gelato: dal 6 al 10 settembre ci sarà Art-Re Festival nel parco, con grandi concerti, laboratori musica, danza, teatro e ovviamente tanto gelato, a cura di Professional Music Institute.
L'estate nei Centri sociali e negli Orti urbani proseguirà fino ad ottobre con un ricco programma.
Nei Centri sociali da giugno sono tante e diverse le iniziative per incontrarsi e passare piacevolmente insieme le lunghe serate estive tra musica, ballo, sport, buona tavola e cultura. Anche gli Orti urbani diventano il palcoscenico di molteplici iniziative, che uniscono lettura, arte, scienza, aperitivi. E non possono mancare vere e proprie lezioni 'sul campo' per imparare le diverse tecniche dell'orticoltura.

Mercoledì rosa - Sei serate, sei idee per vivere il centro storico di Reggio Emilia. I Mercoledì Rosa, presentati nei giorni scorsi, animano con 240 eventi le serate infrasettimanali dal 21 giugno al 26 luglio proponendo sei percorsi tematici di musica, danza, arte, performance, sport e benessere, giochi per bambini in contemporanea all’apertura serale dei negozi e ad un ricco circuito Off.
I Mercoledì Rosa sono promossi da Comune di Reggio Emilia, Camera di Commercio, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Lapam-Confartigianato nell’ambito del progetto di Valorizzazione commerciale del Centro storico e del Tavolo unico del commercio.

Il programma completo di Restate 2017 può essere consultato sul portale eventi.comune.re.it

Seguiteci anche sui Social:
hastag #Restate2017

Facebook CittadiReggioEmilia
Twitter ComuneRE
Iinstagram ComunediReggioEmilia
Facebook culturareggioemilia

Per Informazioni:
Comune Informa Urp:
tel. 0522.456660;
whatsapp: 331.5811426 (con risposta negli orari di apertura degli uffici Urp)
email: comune.informa@municipio.re.it

Iat - Informazioni e Accoglienza Turistica:
tel. 0522.451152;
email: iat@municipio.re.it