Comune di Reggio Emilia

Home Aree tematiche Relazioni Internazionali Tutti i progetti Reggio AfricaArea sviluppo territoriale e coesione sociale

Area sviluppo territoriale e coesione sociale

Ultimo Aggiornamento: 10/01/2012

Sindacati – Sanaco
A seguito della firma di un accordo MOU nel 2011, è stato presentato nel luglio 2012 su richiesta del Presidente del Sanaco Lawrence Bale una proposta avente l’obiettivo di formare 100 persone alla formazione cooperativa in Sud Africa.
Attualmente si è in attesa di una risposta da parte del Sanaco sulla possibilità di implementare il progetto di formazione.
Il progetto di formazione mira a promuovere l’esperienza delle cooperative di Reggio Emilia e il know-how acquisito sia in termini di funzioni di organizzazione, amministrazione, controllo gestionale, marketing e produzione, business,…che di funzioni sociali (relazioni con gli associati, relazioni con il territorio) al fine di formare tecnici sudafricani a governare in modo migliore il sistema cooperativo.
Inoltre il progetto mira a facilitare la interazione, collaborazione e comunicazione tra i partecipanti al fine di garantire omogeneità di apprendimento attraverso un processo continuo e condiviso.

Sanaco ha inoltre richiesto di ricevere informazioni per istituire e creare nuovi servizi educativi nel campo dell’educazione e formazione.

Progetto "Pozzi a Chuiba"
Il progetto ha realizzato alcuni interventi in ambito idrico nel distretto periferico della città di Chuiba, area non servita dalla rete di fontanili pubblici della città. I pozzi presenti sono insufficienti per il numero delle persone (sette pozzi per oltre quattromila persone) e inadeguati mancando di pompe e non essendo dotati di una corretta copertura delle fonti a causa l'inquinamento delle acque.

Il progetto si è proposto di riqualificare i pozzi esistenti e di costruire un nuovo pozzo in un’area del quartiere individuata insieme ad comitato locale. Parallelamenta alla realizzazione di queste opere, sono state promosse azioni di sensibilizzazione verso la popolazione. In particolare si è sostenuta la creazione di comitati locali che si prendessero in carico la manutenzione e la gestione del pozzo partecipando anche alla costruzione e riabilitazione dello stesso. Il principio della partecipazione della società civile alla gestione dei pozzi è richiesto dal governo mozambicano, per consentire una maggiore responsabilizzazione della comunità e quindi una migliore manutenzione del pozzo.

Pulmino PembaUno chapa pr Pemba
Il Comune di Reggio Emilia è partner dell’iniziativa promossa da Arcisolidarietà ed una associazione giovanile locale di Pemba aro Mozambique: l’introduzione di un trasporto semi pubblico destinato in particolare ai giovani studenti ed alle fasce più deboli della popolazione (provenienti dalle aree periferiche della città). Il progetto finanziato anche grazie al Circolo Fuori Orario ha permesso l’acquisto del pulmino da parte dell’associazione giovanile, che oggi gestisce direttamente e autonomamente il servizio controllando il regolare pagamento del biglietto. Ad oggi, lo chiapa lavora all’interno del sistema dei trasporti implementato dal Comune attraverso l’affidamento a privati e il controllo diretto dei percorsi da parte del Comune stesso.