Comune di Reggio Emilia

Home Intercultura Tutti i progettiIntercultural Cities

Intercultural Cities

Ultimo Aggiornamento: 04/26/2016

Intercultural citiesIntercultural cities è un programma del Consiglio d'Europa per accrescere e sostenere gli sforzi delle comunità locali a supporto della diversità culturale e per sostenere la coesione sociale. Il programma studia le esperienze di successo realizzate in diverse città europee e diffonderà i risultati per incoraggiare lo sviluppo di strutture e di pratiche attraverso lo scambio di buone prassi da città a città. Le buone pratiche adottate nelle diverse città vengono rese pubblicamente disponibili anche attraverso una "fiera annuale delle Città Interculturali" e pubblicazioni su stampa e web.

Partecipare a questo programma è per Reggio Emilia un'opportunità importante perché il confronto con le altre esperienze europee è utile per recuperare la conoscenza storica di chi prima di noi ha avuto l'immigrazione come Francia, Inghilterra e Germania, ma anche perché permette di avere una dimensione globale del fenomeno migratorio.
Una seconda ragione è costituita dal fatto che, oltre ad avere la possibilità di confronto con le altre città sulle sfide poste dal fenomeno migratorio, Reggio Emilia può costruire una "rete europea tematica" tra le 11 città, in una logica di "buone prassi".

Le tematiche centrali

Il programma mira allo sviluppo di modelli di governo urbano interculturale focalizzandosi su quattro tematiche centrali:

Governance interculturale

"Intercultural governance" si riferisce ad azioni quali: spazi di dialogo tra persone di diverse origini culturali che vivono nella stessa comunità; inclusione nell'agenda dei pubblici incontri di tematiche rilevanti per le minoranze etniche; creazione di una "proprietà comune" dello spazio civico urbano; coinvolgere attivamente i membri delle minoranze culturali nel dibattito pubblico; creare strutture attraverso le quali le minoranze culturali possano esprimere la loro opinione nel processo decisionale pubblico; incoraggiare reti e incontri tra le associazioni civiche.

Dibattito pubblico e etica dei media

"Public discorse and media ethics" si riferisce a: contributo dei media alla diffusione della conoscenza delle diverse culture della comunità; scelta di temi bilanciata rispetto agli interessi delle varie culture e dei modi più pertinenti di divulgazione/espressione; rappresentazione equilibrata della "diversità" nei media rispetto alle varie culture presenti sul territorio; inclusione di rappresentanti delle minoranze etniche all'interno degli staff di stampa e TV per offrire una corretta visibilità.

Politica e azione culturali

"Cultural policy and action" include: enfasi su programmi culturali rivolti ad ogni pubblico e che facilitano interazione e "contaminazione" culturale; politiche interculturali e pratiche delle organizzazioni e istituzioni locali; rinnovare lo spazio pubblico per facilitare la "mescolanza" dei cittadini; sostenere un'economia che recepisca e sostenga la diversità; incoraggiare la partecipazione culturale di tutte le comunità; coinvolgere i cittadini nella formulazione e valutazione delle politiche.

Mediazione interculturale

"Intercultural mediation": mediazione interculturale a sostegno di genitori e figli stranieri, con l'aiuto di mediatori e interpreti, sulle tematiche scolastiche; mediazione interculturale in scuole, ospedali, servizi sociali e servizi d'impiego, polizia, organizzazioni della società civile; creazione di centri di mediazione per fornire informazioni e assistenza per difficoltà e conflitti tra cittadini e tra questi e l'amministrazione pubblica.