Comune di Reggio Emilia

Home Ambiente Tutti i progettiEmpowering

Empowering

Ultimo Aggiornamento: 06/06/2017

Il progetto “Empowering”, finanziato nell’ambito del programma EU “Intelligent Energy Europe”, era finalizzato all'ottimizzazione dei consumi energetici e alla responsabilizzazione degli utenti e ha coinvolto due condomini reggiani, uno dei quali nella zona della stazione.

Partecipando a “Empowering”, Reggio Emilia è stato tra i 12 partner di cinque diversi Paesi che hanno iniziato a sperimentare nuove modalità per il risparmio energetico e rendere il mercato dell’energia più trasparente.

Un obiettivo raggiunto è stato il coinvolgimento delle famiglie aiutandole ad adottare comportamenti virtuosi per risparmiare energia, sulla base delle informazioni aggiuntive ricevute sulla bolletta sperimentale e a cui avrà accesso utilizzando un apposito sistema online.

I 270.000 utenti coinvolti nelle città pilota di Italia, Spagna, Francia, Belgio e Danimarca contribuiscono a raggiungere gli obiettivi di Europa 2020 relativamente a efficienza energetica e utilizzo di fonti rinnovabili: riduzione del 20% delle emissioni di gas serra, miglioramento dell’efficienza energetica del 20% e aumento dei consumi di energia da fonti rinnovabili del 20%.

Cardine del progetto sono la sperimentazione di bollette e contatori “intelligenti” e strumenti online che forniranno informazioni in modo tempestivo e appositi servizi di “alert”.

A Reggio Emilia, il progetto è divenuto parte delle iniziative finalizzate a una maggiore coesione sociale nella zona stazione, in particolare nel condominio di via Turri 47, emblematico dal punto di vista della necessità di intervento sociale .

Coniugare le politiche di coesione sociale in una delle zone maggiormente a rischio di degrado con le politiche innovative ambientali , ha permesso a Reggio Emilia di essere premiata come “Smart City” nel giugno del 2014 – iniziativa SMAU Bologna – con le seguenti motivazioni:
Il Comune di Reggio Emilia risulta finalista nel premio Smart City Roadshow per aver realizzato un progetto innovativo e per essere un esempio virtuoso nello sviluppo delle moderne città intelligenti”.

Pubblicato anche un intervento scientifico sulla Gazzetta Ambiente n.3 del 2014, p.59 ss.

Gli attori del progetto in Italia oltre al Comune di Reggio Emilia, che si è occupata della comunicazione con gli utenti, Iren Energia - “Sinergie”, ente di formazione e ricerca che si occupa del coordinamento delle analisi, e il Politecnico di Torino, che ha garantito la supervisione scientifica al progetto.

Sono stati coinvolti inoltre i mediatori culturali e amministratori di condominio, in un’operazione che ha attivato complessivamente 600 utenti, 50 dei quali sono stati oggetto del vero e proprio monitoraggio dei consumi.

Il progetto, che a Reggio Emilia è stato attivato a giugno 2013, si è concluso nel 2016 con l’approvazione dei consuntivi.