Comune di Reggio Emilia

HomePercorso partecipativo sul Parco del Rodano

Percorso partecipativo sul Parco del Rodano

Ultimo Aggiornamento: 04/16/2014

Il Piano Strutturale Comunale attribuisce un ruolo centrale al paesaggio come elemento chiave per la qualità della vita degli abitanti e individua il tema delle acque – soprattutto i tre corsi d’acqua principali: Crostolo, Rodano e Modolena – tra i temi strategici per apportare qualità al territorio comunale. L’ambito fluviale del Rodano, in particolare nel tratto che comprende la zona della Bazzarola – anche detta “Acque Chiare” – il quartiere Venezia, il Mauriziano, per arrivare fino al Campovolo, è un ambito territoriale caratterizzato da notevoli valori naturali, storici e culturali.
Inoltre, all’interno dell’Ambito del Rodano sono presenti due luoghi di forte valore identitario, attorno ai quali si concentra l’affezione degli abitanti dei quartieri di riferimento: da un lato il Complesso del Mauriziano (con i quartieri di San Maurizio, Ospizio e Villaggio Stranieri), dall’altro la zona delle Acque Chiare (con i quartieri di Buco del Signore, Rosta e Pappagnocca).

Obiettivi del progetto
Negli anni passati l’Amministrazione ha intrapreso due percorsi di ascolto ("Progettiamo insieme il parco delle Acque Chiare" e il "Gruppo di Lavoro sull'Area del Mauriziano"), condivisione e co-decisione insieme agli abitanti e alle associazioni che gravitano attorno a queste due centralità, per definire obiettivi, aspettative, risposte a problemi puntuali, raggiungendo risultati significativi, sia in termini di interventi concreti sul territorio che di apertura di prospettive future.
Il Programma di Rigenerazione Urbana “Parco del Rodano” ha inteso da un lato proseguire questi percorsi di condivisione delle scelte di gestione e trasformazione dei luoghi, e, dall’altro, trasferire le riflessioni già svolte sul tema del paesaggio dalla scala della pianificazione alla scala del progetto, utilizzando una visione sistemica unitaria per l’intero ambito, oggi percepito come somma di elementi distinti e slegati.
Le Linee Strategiche individuate dall’Amministrazione per lo sviluppo futuro del Parco del Rodano sono contenute nel Documento di Indirizzo del Programma di Rigenerazione Urbana, approvato dalla Giunta Comunale in data 01 Febbraio 2011.
La valorizzazione di un ambito fluviale strategico ha aperto alla fruizione alcuni dei luoghi di qualità naturalistica e storico-culturale tra i più significativi del territorio comunale. L’intenzione è stata quella di restituire ai cittadini, dopo averli ascoltati, un nuovo luogo che sia un “Parco fluviale” paragonabile a quello del Crostolo, a servizio non solo di coloro che vivono nella zona est della città, ma di tutta Reggio.

Fasi del processo
Il processo partecipato sul “Parco del Rodano” è stato preceduto, negli anni passati, da due percorsi partecipativi separati, uno incentrato sul Parco delle Acque Chiare, l’altro sull’Area del Mauriziano.
Il nuovo percorso realizzato ha recepito le indicazioni emerse dalle due separate esperienze e ha ampliato l’ambito di confronto e progettazione condivisa a tutta l’area del futuro Parco del Rodano.
Il nuovo percorso partecipato unificato, è stato strutturato secondo due modalità:
  • processo tradizionale: costituito da incontri serali di approfondimento alla presenza di tecnici e progettisti; i due grandi temi (Parco delle Acque Chiare e Complesso del Mauriziano) sono stati affrontati in incontri di approfondimento specifici.
  • processo partecipato on line: sono stati raccolti commenti e proposte tramite la realizzazione di un Blog dedicato al Parco del Rodano, per agevolare la partecipazione di un numero sempre maggiore di cittadini interessati a collaborare con l’Amministrazione nella definizione di strategie e politiche.

Risultati del processo
Attraverso il percorso partecipato che si e svolto tra dicembre 2010 e maggio 2011 sono stati approfonditi e condivisi con i cittadini gli obiettivi e gli intenti progettuali contenuti nel Documento di Indirizzo approvato dalla Giunta Comunale nel febbraio 2011, e in particolare sono stati implementati i collegamenti previsti per la messa a sistema del futuro Parco del Rodano. Il percorso partecipato ha confermato gli obiettivi strategici presentati nel Documento di Indirizzo iniziale e ha avanzato riflessioni operative e proposte progettuali orientate al loro raggiungimento. Sono emerse in particolare diverse proposte per la riqualificazione del Complesso del Mauriziano e del sistema delle acque e delle connessioni ecologiche.
A seguito del percorso partecipato il Documento di Indirizzo è stato integrato e nuovamente approvato dalla Giunta Comunale nel mese di luglio 2011.
Il percorso partecipato si è concluso con due biciclettate esplorative attraverso il futuro Parco del Rodano, una realizzata a giugno ed una a settembre, in cui i partecipanti sono stati guidati dai tecnici e progettisti nell’esplorazione dei percorsi e delle peculiarità dell’area.
Ciclicamente vengono convocati degli incontri annuali coi partecipanti al percorso per informarli sullo stato di avanzamento dei progetti e sulle iniziative in programma.