Risultati dell'indagine conoscitiva su Urp – Comune Informa

Ultimo Aggiornamento: 03/03/2015

Si è conclusa il 17 ottobre 2014 la rilevazione sullo sportello Urp – Comune Informa del Comune di Reggio Emilia.

risultati urpDalla lettura ed elaborazione delle risposte, possiamo riassumere le caratteristiche e i suggerimenti dei soggetti intervistati.
Il campione intervistato chiede il decentramento dell’URP, ovvero la possibilità che il nostro Servizio sia presente in altri punti della città, predilige un’apertura in più fasce orarie ma non con tutte modalità di contatto attive contemporaneamente ed esprime netta preferenza verso l’orario pomeridiano 15-18.

Attraverso un’analisi elaborata, i risultati ci indicano che la scelta dell’orario pomeridiano 15-18 è indipendente dal tipo di attività lavorativa. Infatti, sia gli utenti che possiedono un impiego, sia i non occupati che i pensionati prediligono la fascia oraria pomeridiana appena citata.

In generale, è un’utenza che esprime nuovi bisogni, necessita di reperire maggiori informazioni specialistiche, più focalizzate a determinate fasce sociali (anziani, giovani, immigrati ecc.). È un esigenza, quest’ultima, espressa da chi conosce URP – Comune informa e da chi non si è mai messo in contatto con l’ufficio ed è un risultato confermato anche dall’incrocio con il tipo di professione, fasce d’età e modalità di compilazione.

risultati urpSiamo di fronte ad un’utenza che, seppure preferisca una modalità di contatto offline (65%) (persona e telefono), utilizza il web, in maniera costante, per raccogliere informazioni sulle attività del Comune. Il sito web del Comune di Reggio Emilia si conferma il canale principale per raccogliere informazioni sulle attività, sui servizi e sulla città. Il 64% degli utenti che ha dichiarato di utilizzare la pagina web del Municipio è un risultato che dimostra un’utenza connessa ai nostri canali d’informazione, capace di trovare le informazioni di cui necessita.

Alla luce di questo dato, non possiamo non riflettere su quel 35% di intervistati che ritiene molto/abbastanza importantel’ambito online per contattarci.
Per quel che concerne la richiesta di decentramento, il nuovo progetto “Siamo Qua – Il Comune a misura di Quartiere” risponde proprio a questa esigenza espressa dal campione di indagine. Gli altri suggerimenti verranno analizzati per capirne e valutarne la fattibilità.

L'anagrafica dei 430 intervistati è la seguente:

  • secondo il genere, il 64% donne e il 36% uomini;
  • secondo l'età, la fascia 15–24 anni (10%), 25-34 (18%), 35-49 (39%), 50-64 (21%) e i cittadini over 65 anni (13%);
  • secondo il titolo di studio, licenza elementare (1%), licenza media (16%), diploma scuola superiore (48%), laurea triennale (9%), laurea specialistica o vecchio ordinamento (23%) e specializzazione (3%)
  • secondo l'attività lavorativa, studente (7%), disoccupato (14%), impiegato (36%), dirigente (1%), libero professionista (6%), casalinga (5%), pensionato (18%) e la condizione “Altro” (12%)

Ringraziamo tutte le persone che si sono prestate alla compilazione del questionario.