Comune di Reggio Emilia

HomePassi carrai - Domande frequenti

Passi carrai - Domande frequenti

Ultimo Aggiornamento: 01/22/2014

1. Quando arriveranno a domicilio i bollettini di pagamento per i passi carrai?
I bollettini, relativi al 2013, sono arrivati a gennaio 2014

2. Qual è il termine per il pagamento?
Entro e non oltre il 28 febbraio 2014

3. Come fare per comunicare inesattezze, o fare segnalazioni relative al mio passo carraio?
Tutte le segnalazioni dovevano essere trasmesse entro e non oltre il 28 febbraio 2014 all’ufficio utilizzando un modulo, che permette di specificare gli eventuali problemi. Si precisa che tutte le segnalazioni inviate dopo la suddetta data non saranno valutate. L’ufficio valuterà tutte le segnalazioni e, se necessario, prenderà direttamente contatto con l’interessato o fisserà un appuntamento.

4. Dove trovo il modulo?
Il modulo è disponibile da gennaio 2014.
  • Può essere direttamente scaricato dal sito del Comune.
  • L’ufficio relazioni con il pubblico può anche inviare direttamente il modulo per posta elettronica. E’ sufficiente spedire una e-mail di richiesta alla casella di posta: comune.informa@municipio.re.it
  • E’ anche possibile ritirare direttamente il modulo all’ufficio relazioni con il pubblico Comune Informa.
Urp Comune Informa

5. In che modo posso consegnare il modulo?
Il modulo, firmato, va trasmesso al Comune entro – e non oltre – il 28/02/2014 con una di queste modalità:
  • per fax: al numero 0522 401444
  • per e- mail all’indirizzo: passi.carrai@municipio.re.it
  • per PEC ( posta elettronica certificata) all’indirizzo: comune.reggioemilia@cert.provincia.re.it
  • per posta a: Comune di Reggio Emilia – Ufficio Passi Carrai, Via Emilia San Pietro n.12, 42121 Reggio Emilia
  • di persona all’URP Comune Informa di Via Farini 2/1.
Per la spedizione occorre allegare un documento di identità valido.
Per la consegna diretta all’ufficio occorre presentare un documento di identità valido.

A seguito della segnalazione, l’Ufficio Passi carrai provvederà alle opportune verifiche e si riserva di contattare l’utente o di fissare un appuntamento per approfondimenti/chiarimenti sulla pratica.
NB. Il modulo può essere trasmesso o consegnato solo a partire dal giorno 8 gennaio 2014.

Orari per consegnare il modulo a Comune Informa:
Mattino: lunedì, martedì, giovedì venerdì e sabato dalle 8.30 alle 12.30 e mercoledì dalle 9.30 alle 12.30
Pomeriggio: martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.30

6. Posso recarmi di persona all’Ufficio Passi Carrai per presentare la mia segnalazione?
L’ufficio passi carrai riceve il pubblico solo con appuntamento in tutti i casi in cui è necessario un approfondimento, ma soltanto dopo avere ricevuto il modulo di segnalazione e dopo avere esaminato la pratica.

7. Che cosa posso segnalare nel modulo?
  • di non essere il proprietario dell’area privata dalla quale si accede al passo carraio
  • che i dati del passo riportati sul bollettino necessitano di correzioni
  • che il passo carraio rientra in uno dei casi di esenzione previsti

Nel modulo è poi possibile fornire dettagli e precisazioni sulla propria situazione. Deve allegare ulteriore documentazione utile per esaminare il caso ( fotografie, documentazioni mediche…)

E’ indispensabile compilare con attenzione i propri dati e i recapiti per essere ricontattati.

8. Che cos’è un passo carraio?
E’ un qualsiasi sbocco di un’area privata su un’area di pubblico passaggio.
“Per passo carrabile si intende l’insieme delle opere e degli apprestamenti atti a collegare un’area privata ed idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli, ad un’area aperta all’uso pubblico.” (art. 22 del Codice della Strada e relativo Regolamento di Attuazione art. 44 e seguenti)

9. Chi è tenuto a pagare il canone?
  • il proprietario dell’area privata cui si accede attraverso il passo carrabile.
  • i proprietari dell’area di pertinenza comune, nel caso che più proprietà/fondi si servano di un unico passo carraio/carrabile. Il canone è dovuto in solido e non è frazionabile.
  • I proprietari in condominio, attraverso l’amministrazione condominiale, per i passi carrai a servizio di aree condominiali. Il pagamento del canone imputato è richiesto direttamente all’amministratore del condominio, quale rappresentante dello stesso. L’amministratore provvede al pagamento del canone con ripartizione fra i proprietari dell’area comune, secondo le norme civilistiche in materia di condominio.

10. Quali sono le esenzioni?
  • I passi carrai specificatamente destinati a disabili non sono soggetti al canone.
    Ha diritto all’esenzione il proprietario esclusivo dell’area pertinenziale al passo carraio, portatore di disabilità riconosciuta ( ai sensi dell’articolo 12 del D.P.R. n. 503 del 24.07.1996) , residente e in possesso del relativo contrassegno per l’auto. (si chiede di allegare copia della documentazione sanitaria)
  • i passi carrai che abbiano una larghezza utile inferiore a 1,5 metri
  • gli accessi temporanei su strada in occasione di cantieri edili
  • i passi carrai dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni e loro Consorzi ( punto f del D. Lgs.vo 15/12/1997 n° 446)
  • i passi carrai di Enti religiosi per l’esercizio di culti ammessi nello Stato, degli Enti non commerciali e delle ONLUS (Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale), aventi diritto alle agevolazioni previste, per le sole attività istituzionali. Non rientrano tra le attività istituzionali le attività commerciali, anche se organizzate dagli stessi soggetti, così come previsto dall’art.23 comma 1, lettere a) e b)
  • i passi a raso (si dice "passo a raso" il passo carrabile privo di manufatto, ossia costruito a raso con il manto stradale o comunque privo di un'opera visibile)

11. I passi carrai sono considerati tutti allo stesso modo? Quali sono i costi?
Vi sono due categorie:
  • 1° categoria: i passi carrai dei centri abitati, cioè le zone urbanizzate e compatte (città consolidata): centro storico, quartieri, centri urbani delle frazioni;
  • 2° categoria: i passi carrai presenti in insediamenti e case cosiddetti “sparsi o isolati” (città non consolidata).
La mappa che divide la città nelle due categorie può essere consultata sul sito del Comune

Costi:
  • 1° categoria: 29,20 euro al metro quadrato;
  • 2° categoria: 17,52 euro al metro quadrato.
Il calcolo del costo avviene moltiplicando la larghezza del passo per la categoria.

12. Come si misura un passo carraio?
Un passo carraio (o carrabile) si misura moltiplicando la sua larghezza utile per la profondità convenzionale di un metro.
La misura di un passo carraio è in metri quadrati, perché il canone per l’occupazione di spazio pubblico si riferisce a superfici.

13. A che anno si riferisce il bollettino che arriva nel 2014?
Al canone annuale del 2013, da pagare entro il 28 febbraio 2014

14. Come distinguo un passo carraio?
E’ identificato da un apposito cartello affisso, visibile dalla carreggiata, sul confine tra la proprietà privata e il suolo pubblico (o proprietà privata ad uso pubblico). Il cartello riporta: il nome e lo stemma del comune che lo ha concesso, il numero di passo carrabile, la scritta “passo carrabile” e il segnale di divieto di sosta. Senza queste informazioni il segnale non ha valore ed è soggetto a sanzioni (art. 22 comma 12 del codice della strada)

15. Ogni proprietario deve misurare il proprio passo carraio?
No. Il Comune ha svolto il censimento di tutti i passi carrai esistenti. Il personale incaricato ha fatto la misurazione dei passi carrai e le classificazioni. Il censimento si è concluso nel novembre 2011.
Il Comune provvede regolarmente agli aggiornamenti della situazione.

16. Cosa si deve fare per l’apertura di un nuovo passo carraio?
L’apertura dei nuovi passi carrai è soggetta alle norme in vigore. Occorre presentare la richiesta di autorizzazione al Comune - Servizio Edilizia - Sportello Amministrativo Accettazione SUE.

17. Come faccio a pagare il canone del passo carraio?
Il pagamento avviene tramite MAV. I bollettini Mav vengono spediti a domicilio, con l’indicazione della data di scadenza per il pagamento.
Il versamento può essere fatto in banca e in posta. Non sono dovute commissioni per i pagamenti tramite MAV.
Pagamento del MAV con i servizi di Home Banking:
Il codice IBAN da utilizzare è quello a sinistra nel bollettino, composto da 17 cifre.
Il codice IBAN a destra sotto il codice a barre non va bene per l'home banking"

18. Nel caso di più proprietari di uno stesso passo carrabile, a chi è inviato il bollettino di pagamento?
La richiesta di pagamento è inviata ad uno solo dei proprietari, scelto con criterio combinato (vicinanza, ordine alfabetico, ecc.). Tutti i proprietari elencati nella lettera di accompagnamento sono tenuti in solido al pagamento del canone, come previsto dal Regolamento
Le eventuali sanzioni per mancato pagamento sono a carico di tutti i proprietari e non solo di quello scelto per il recapito del bollettino.

19. Il cartello è da comprare?
No, il cartello indicante il passo carrabile è fornito dal Comune, in seguito al pagamento del canone.
Nei casi di apertura di nuovi passi carrai, viene rilasciato nuovo cartello. Le informazioni sono fornite dal Servizio Edilizia ( Sportello Amministrativo Accettazione SUE) al momento della richiesta di nuovo passo carraio.

20. Come è fatto il cartello di passo carrabile?
Questo è l’unico cartello autorizzato




21. Come ritirare/ricevere il cartello?
La consegna dei cartelli è stata fatta dal personale incaricato dal Comune, a chi è risultato in regola con i pagamenti 2011/2012.
Nei casi in cui non è stato possibile lasciare il cartello, gli incaricati hanno lasciato una comunicazione nella cassetta postale.
In questo caso è possibile ritirare direttamente il cartello presso gli uffici del Comando di Polizia Municipale. Occorre presentare: la comunicazione ricevuta e un documento di riconoscimento in corso di validità di chi ritira il cartello.

Si ricorda che il personale incaricato della consegna a domicilio indossa sempre una pettorina del Comune e ha un tesserino di riconoscimento. In caso di dubbio, è possibile verificare anche al telefono al numero della Polizia Municipale: 0522 456902

22. Il numero sul cartello è importante?
Si, perché identifica quel passo carraio e non altri. L’esposizione di un cartello con un numero che non si riferisce al passo carraio su cui è montato, verrà sanzionata.

23. I passi carrai aperti su strade vicinali sono soggetti al pagamento?
Sono soggetti anche i passi carrai aperti su strade vicinali pubbliche, ovvero soggette a servitù di pubblico transito.

24. Che cosa è una strada privata ad uso pubblico?
E’ una strada che non è di proprietà di un Comune, ma che è soggetta all'uso pubblico. La strada rimane di proprietà di privati, ma su di essa si svolge un pubblico transito.
I passi carrai posti in queste strade ricadono nella stessa normativa riferita all’area pubblica.

25. Cosa devo fare se varia la proprietà dell’immobile relativo al passo carraio?
I proprietari delle aree pertinenziali ai passi carrai e gli Amministratori dei condomini, per le aree pertinenziali comuni ai passi carrai, hanno l’obbligo di provvedere alla comunicazione agli uffici del Comune di qualsiasi variazione della titolarità dell’immobile asservito dal passo carraio, entro un mese dalla intervenuta variazione.

26. Cos'è un passo carraio a raso?
Si dice "passo a raso" il passo carrabile privo di manufatto, ossia costruito a raso con il manto stradale o comunque privo di un'opera visibile

27. Sono soggetti al pagamento del canone per l'occupazione suolo pubblico anche i passi carrai a raso?
I passi a raso non sono soggetti al pagamento del canone.
Invece i passi carrai a raso dotati di cartello rilasciato dal Comune sono soggetti al pagamento del canone.
Ricordiamo che tutti i passi carrabili che presentano un’opera visibile, che renda concreta l’occupazione e certa la superficie sottratta all’uso pubblico, sono sempre soggetti al pagamento.

28. Per accedere alla mia proprietà ho una strada privata, devo pagare il canone?
No, perché le strade “non ad uso pubblico” sono escluse dal pagamento.

29. Per accedere alla mia proprietà ho una strada privata, ma di collegamento con strade comunali – provinciali – statali: devo pagare il canone?
Si, perché di uso pubblico.

30. Posso rinunciare al passo carraio?
Si. E’ possibile fare rinuncia al passo carraio
1. se il passo, in seguito a sopralluogo dell’ufficio, è stato valutato a raso, si può fare rinuncia al cartello, che va restituito con le modalità indicate dall’ufficio passi carrai
2. in caso di passo carraio non a raso, sono previste modalità di rinuncia, presentando richiesta all’ufficio accettazione del Servizio Edilizia

31. La mia casa è appena stata costruita. Arriverà il bollettino del passo carraio?
Solo dopo la conclusione delle procedure edilizie per la nuova costruzione.

32.Il mio passo carraio è stato valutato a raso dai tecnici del Comune. Ora devo togliere il cartello. A chi e quando devo restituire il cartello?
L'ufficio Passi Carrai, nel comunicarle l'esito delle verifiche sul suo passo carraio, indicherà anche luogo e orari per la restituzione del cartello. Al momento della restituzione l'ufficio le rilascerà una ricevuta.