RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Io la conoscevo bene -

Regia:Antonio Pietrangeli
Vietato:14
Video:Biblioteca Decentrata San Pellegrino, visionabile solo per motivi di studio
DVD:
Genere:Drammatico
Tipologia:La condizione femminile
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Ruggero Maccari, Antonio Pietrangeli, Ettore Scola
Sceneggiatura:Ruggero Maccari, Antonio Pietrangeli, Ettore Scola
Fotografia:Armando Nannuzzi
Musiche:Piero Piccioni
Montaggio:Franco Fraticelli
Scenografia:Maurizio Chiari
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Mario Adorf, Jean-Claude Brialy, Franco Fabrizi, Turi Ferro, Robert Hoffmann, Nino Manfredi, Franco Nero, Enrico Maria Salerno, Stefania Sandrelli, Solvj Stubing, Ugo Tognazzi
Produzione:Ultra (Roma) Le Film du Siecle (Parigi) Roxy Film (Monaco)
Distribuzione:Cineteca Nazionale
Origine:Italia
Anno:1965
Durata:

122'

Trama:

Adriana, una bella ragazza di campagna, dal Pistoiese si trasferisce a Roma in cerca di fortuna. Comincia a lavorare come domestica, poi fa la parrucchiera, quindi la maschera in un cinema, poi la cassiera in un bowling. Credulona, ingenua, ignorante, attratta soltanto dai dischi e dal ballo, mentre passa da un mestiere all'altro, subisce con indifferenza e con amoralità ogni compagnia maschile che le si presenta. Ma il suo non è calcolo, bensì fragilità, incoscienza e bisogno d'affetto. Di lei tutti approfittano, ma Adriana non se ne accorge e, nonostante tutto, piena di speranza affida il denaro guadagnato a un ambiguo agente che le profila la possibilità di fare del cinema. In realtà, Adriana non farà che alcuni inserti pubblicitari; prenderà parte come comparsa ad un film mitologico; presenterà qualche vestito in teatrini di provincia. Né la nostalgia del paese d'origine, né l'interruzione di un'incipiente maternità riusciranno a salvarla. Un giorno, quando le disillusioni si accumuleranno facendole finalmente capire il vuoto che la circonda, Adriana porrà fine alla sua triste esistenza gettandosi dal balcone.

Critica 1:Scritto con Ruggero Maccari ed Ettore Scola, è uno dei migliori film di A. Pietrangeli (1919-68), specialista in storie di donne umiliate dalla vita. Tre Nastri d'argento (film, sceneggiatura e attore non protagonista: un U. Tognazzi memorabile) e molti premi all'estero. Primo ruolo di protagonista per la ventenne S. Sandrelli.
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini - Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/08/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale