RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Cuori in Atlantide - Hearts in Atlantis

Regia:Scott Hicks
Vietato:No
Video:Warner
DVD:Warner
Genere:Drammatico
Tipologia:Diventare grandi
Eta' consigliata:Scuole medie inferiori; Scuole medie superiori
Soggetto:tratto dal libro omonimo di Stephen King
Sceneggiatura:Stephen King
Fotografia:William Goldman
Musiche:Mychael Danna
James Newton Howard
Montaggio:Pip Karmel
Scenografia:Barbara Ling
Costumi:Scott Blackwell, Full Scale Effects Inc.
Effetti:Alexandria Forster, Julie Weiss
Interpreti:Anthony Hopkins (Ted Brautigan), Anton Yelchin (Bobby Garfield), Mika Boorem (Carol), Hope Davis (Elizabeth Garfield), Deirdre O'connell (Mrs. Gerber), David Morse (Robert Garfield Adulto), Adam Lefevre (Donald Biderman), Will Rothhaar (Sully a 11 anni), Tom Bower (Len Files), Celia Weston (Alana Files)
Produzione:Castle Rock Entertainment - Village Roadshow Productions
Distribuzione:Warner Bros.
Origine:Usa
Anno:2001
Durata:

97’

Trama:

Per Bobby Garfield, affermato fotografo, la morte di Sully, un amico d'infanzia, è l'occasione per ritornare nei luoghi dov'è cresciuto e recuperare con la memoria i ricordi dell'estate del 1960. Bobby è un ragazzino di 11 anni, orfano di padre e alle prese con una madre egoista. Trascorre le sue giornate con due coetanei: Carol, con cui vive l'indimenticabile primo amore, e Sully. La vita tranquilla di Bobby viene rivoluzionata dall'arrivo, nell'edificio in cui vive, di un anziano inquilino, Ted Brautigan, uomo misterioso con poteri psichici paranormali e con strani attacchi di assenza. Bobby comincia a fare qualche lavoretto per lui, in modo da guadagnare i soldi per comprarsi la tanto sospirata bicicletta. Il suo compito consiste nel leggergli tutti i giorni il giornale e nell'avvertirlo dell'arrivo dei cosiddetti "uomini bassi", che lo stanno cercando per utilizzare i suoi poteri per loschi scopi. Ted e Bobby finiscono per legare, anche perché l'anziano riserva al ragazzino tutte quelle attenzioni che da sempre gli sono mancate. Grazie a Ted, Bobby non solo recupera il ricordo del padre ma entra con coraggio nel mondo degli adulti. Bobby vive un'estate bellissima e breve, prima che succeda l'inevitabile. Ted, denunciato dalla mamma di Bobby, viene catturato. Bobby e la madre invece si trasferiscono in un'altra città. Finto il flashback, Bobby adulto torna così nella vecchia casa teatro di quelle lontane avventure, e qui incontra Molly, la figlia di Carol. L'amica d'infanzia è morta e alla figlia Bobby regala una sua foto da bambina.

Critica 1:Come Messaggero d’amore, Cuori in Atlantide di Scott Hicks, il regista di Shine, è un film sul potere taumaturgico della memoria e sull’analisi dei ricordi. E poiché ci si ispira a un racconto del thriller man Stephen King in cui il bravo Anthony Hopkins è un misterioso veggente che, nella provincia del Connecticut anni ’50, fa amicizia con un ragazzino carente di affetto e orfano di padre, si può dire che sia un mix tra Stand by me e Il sesto senso. Pur lasciando, come dice qualcuno, molti quesiti aperti e domande irrisolte sul fronte del razionale, il film è una elegia sul Tempo, con tutte le sue emozioni, e sulla disperata, faustiana e ben nota impossibilità di fermarlo. Poi, in fondo al viale, si cresce: non a caso alla fine l’uomo che rivive la sua adolescenza confessa che fu quella la sua ultima estate innocente. Tradizionale nel ripercorrere il fascino e le perfidie dell’età della gioia, pur con tutti i suoi misteri tenuti a bada, Cuori in Atlantide parla di poteri paranormali, cita il capo dell’FBI Hoover e l’elisabettiano Ben Johnson, se la prende con le mammine troppo bionde e, a biechi fini di nostalgia, ci fa risentire i Platters, Sinatra e Scandalo al sole. Ma, tutto sospeso tra realtà e fantastico, è riuscita la vena intima con cui racconta la complicità non verbale tra il vecchio - che lassù qualcuno odia di cuore dato che alla fine viene rapito dalle forse del Male - e il giovane. E poi, gli eroismi dell’infanzia, le suggestioni del dubbio che permettono ogni illazione sulla vera natura di Hopkins, comunque un ottimo precettore di letture, il fascino introverso di un difficile rapporto di famiglia sullo sfondo tipico della piccola città americana. Il senso è che le cose cambiano, sempre e comunque, anche contro la nostra volontà.
Autore critica:Maurizio Porro
Fonte criticaCorriere della Sera
Data critica:

19/1/2002

Critica 2:Bobby Garfield, un fotografo di mezza età, torna nel paese dove era cresciuto, in occasione del funerale di Sully, un amico d'infanzia. I luoghi e le persone rievocano nella sua mente il ricordo dell'estate del 1960, quando con la fidanzatina Carol e Sully si divertiva a giocare nel parco e nella sua vita irruppe per un breve periodo Ted Brautigan, uno strano adulto che lo aveva trattato come un amico. Orfano di padre e con una madre affettivamente "distratta", Bobby aveva trovato in Ted un padre putativo, premuroso e misterioso, pronto a rivelargli il segreto per affrontare senza paura la vita adulta. Tratto dalla raccolta Cuori in Atlantide pubblicata da Stephen King nel 1999, il film ripercorre le atmosfere e il tema che avevano decretato il successo di Stand By Me - Ricordo di un'estate. Si tratta quindi del racconto nostalgico di un passaggio nell'età adulta che avviene durante un'estate dove l'aria è carica di umori vorticosi e di misteri. Il rapporto tra l'anziano sensitivo e il suo giovane amico, al quale per un attimo regala la possibilità di provare il suo dono, è descritto aderendo fedelmente all'atmosfera creata dallo scrittore, che spesso ama allontanarsi un po' dai consueti sentieri dell'horror, riscattando così la timida regia di Scott Hicks.
Autore critica:Fabrizio Liberti
Fonte critica:Film TV
Data critica:

22/1/2002

Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 03/15/2011
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale