Forlì

Data di ultima modifica 27/05/2013

CONTRIBUTO AL NETWORK
Il Comune di Forlì importante crocevia nell’antichità di culture umbre, etrusche e celtiche, fu colonizzato dai Romani e rappresenta oggi una comunità locale di significative dimensioni nel territorio Romagnolo. Favorire la conoscenza reciproca dei cittadini, a cominciare da quelli che provengono da altri territori o paesi, al fine di far conoscere l’identità, i costumi, i caratteri, le consuetudini, la storia e le regole comuni che caratterizzano la realtà locale è uno degli obiettivi prioritari di questa amministrazione. Il livello di welfare, nel territorio forlivese, è assai elevato. La copertura del sistema pubblico e privato, in genere ben integrato, assicura livelli di assistenza notevoli, tanto nella fascia della popolazione anziana, quanto in quella della prima infanzia.
L’Amministrazione promuove ogni azione politica per sostenere l’alta protezione sociale da sempre assicurata, sia pure in un quadro finanziario compromesso, a causa della crisi. L’azione dell’Amministrazione sul tema dell’immigrazione, in questi anni, si è focalizzata principalmente su due direttrici: a) costituzione di un coordinamento interassessorile , formato da tutti gli assessori che hanno deleghe che impattano con la problematica, supportati dai tecnici dei servizi coinvolti; b)Piazza Interculturale: l’organismo per la partecipazione e il dialogo interculturale, per favorire l’analisi, il confronto e la condivisione dei principali progetti inerenti l’immigrazione a Forlì. La “Piazza” è un luogo aperto alla partecipazione, dove dialogano l’Istituzione comunale, la Consulta degli immigrati, la comunità straniere e le organizzazioni sociali, economiche e religiose, nell’intento di favorire la piena integrazione dei cittadini immigrati e, in parallelo, l’aumento del senso di appartenenza dei cittadini forlivesi.
DESCRIZIONE
La popolazione residente nel Comune di Forlì aggiornata al 1.01.2012 è di 118.882 persone, di cui 14.257 di origine straniera (12,00%).
Numero dei cittadini abitanti: la popolazione maschile è di n. 57.328 soggetti, quella femminile 61.554; cittadini stranieri maschi n. 7.088, femmine n. 7.169.
10 le
nazionalità prevalenti: Rumena (2868), Albanese ( 2007) , Cinese (1675), Marocchina (1507), Ucraina ( 694), Burkinabè ( 643), Tunisina ( 591), Polacca ( 536), Macedone (490), Algerina (314).
Le 
nuove Cittadinanze nell’anno 2011 sono state n.74 (nel 2012 n.73)
Minori stranieri nelle scuole del Comune di Forlì nell’ a.s. 2010-2011: 1) iscritti alla scuola primaria 5.230, di cui 727 alunni stranieri (pari al 13,9%), 2) iscritti alla scuola secondaria di primo grado 2.951, di cui stranieri 460 stranieri (pari al 15,6%) 3) iscritti alla scuola secondaria di secondo grado 776 di cui 125 stranieri (pari al 16,1%).
PRINCIPALI PRIORITA’
Priorità (progetti/interventi) della programmazione relativa all’integrazione sociale nel territorio del Comune di Forlì, e più in generale dei Comuni del Distretto di Forlì:
1.
Centro Servizi per l’Integrazione nel comprensorio di Forlì (Sportelli informativi): informazione, orientamento, assistenza amministrativa sul tema immigrazione; integrazione.
2.
Mediazione interculturale e linguistica nelle scuole, nei servizi sociali e mediazione territoriale: interventi nelle scuole primarie a sostegno degli insegnanti e dei genitori; progetti sociali nell’ambito dei Servizi sociali e nel territorio (quartieri e circoscrizioni) – Vedi il progetto “La Casa del Gelsomino:un luogo di incontro per le donne del mondo
3.
Coordinamento comunale sui corsi di lingua italiana rivolti ai cittadini stranieri adulti: azioni di ricerca e qualificazione, in stretto raccordo coi CTP, per la predisposizioni dei diversi tipi di corsi di lingua di base, intermedi e avanzati (L2);
4.
La Consulta comunale dei cittadini stranieri come il Consiglio comunale dei non italiani”
: coinvolgimento delle associazioni stranieri all’interno della Consulta; Forum dell’Immigrazione periodici per elaborare progetti e iniziative insieme alle Istituzioni, associazioni del territorio e Terzo settore.
5.
Giovani e Intercultura: un anno di dialoghi”
: costruzione di reti, entro il Centro storico, e di collaborazioni con insegnanti di Scuole Superiori e referenti di gruppi educativi e associativi;
6.
”Bicitour nei luoghi delle religioni” - percorso cittadino in bicicletta per scoprire i diversi luoghi di culto della città di Forlì”: far avvicinare i cittadini alle nuove comunità religiose e far collaborare, sul tema del dialogo interculturale e interreligioso, soggetti sensibili del territorio (dagli Amici della bicicletta alle istituzioni locali); rimuovere alcuni preconcetti e anche un’immagine diversa della città e dei propri abitanti.
7. Progetto Europeo
“ImmigrationPolicy2.0” Il progetto sfrutta le tecnologie ICT per fornire servizi on-line che agevolino la partecipazione dei cittadini immigrati e degli amministratori al processo di sviluppo di politiche in tema di immigrazione, con particolare riferimento al tema del lavoro e, allo stesso tempo, che promuovano il dialogo tra immigrati e amministratori, nonché l’armonizzazione tra le politiche di migrazione e le azioni di tutte le nazioni europee.  

Approfondimenti esterni Comune di Forlì