Campi Bisenzio

Data di ultima modifica 27/05/2014
Campi Bisenzio

Contributo al Network
A Campi Bisenzio sono presenti oltre 80 popoli, i cittadini di origine non italiana rappresentano il 14,85% della popolazione. L'amministrazione è impegnata a sostenere e incoraggiare le donne e gli uomini della città a esprimere le proprie identità culturali, le proposte sociali e politiche ed esercitare i propri diritti. Al contempo sono riconosciuti a tutti i componenti della nostra città il diritto alla salute, alla partecipazione politica, alla rappresentanza, all’educazione e alla formazione in sintonia con la Regione Toscana che ha stabilito con la Legge Regionale n. 29/2009 il diritto di per tutti i cittadini – anche temporaneamente presenti sul proprio territorio - di beneficiare di un buono stato di salute fisica e mentale.
L'impegno dell'amministrazione nel promuovere la partecipazione dei nuovi cittadini ha portato nell’ultimo anno alla costituzione di due associazioni di donne di cultura araba e a quattro culturali e sportive di altre culture. Oggi sono dieci le associazioni dei migranti con le quali si sono svolte azioni tese a creare o rafforzare rapporti/relazioni anche fiduciarie/amicali tra le diverse e storiche componenti della nostra comunità.
Le nostre politiche sono improntate alle nostre antiche azioni solidali che valorizzano diritti, legalità, condivisione, tolleranza, mutuo soccorso, attraverso azioni che permettono un'organizzazione attenta per ogni singolo e per la collettività dove le svariate cittadinanze presenti nel nostro territorio siano sempre più una ricchezza e un valore aggiunto per il nostro tessuto culturale, sociale e occupazionale.

Descrizione
La composizione della popolazione nel comune di Campi Bisenzio è molto cambiata nell’ultimo decennio, composta dalla medesima percentuale di donne e uomini, la sua età media non supera i 42 anni.
Nel 1999 vivevano a Campi Bisenzio 37.387 persone di cui 1.553 persone di nazionalità straniera, pari al 4,16% dell’intera popolazione. Al 31 dicembre 2005 i residenti erano 39.335, ne facevano parte 4.551 cittadini di origine straniera di cui 1.323 minori. Nel 2006 sono 4.798 i cittadini di altri Paesi su 39.793, i minori sono 1.393 e 928 sono nati in Italia. Al 31 dicembre 2009, nella città vivono 43.224 cittadini e la presenza di persone migrate da altri Paesi comunitari ed extracomunitari è aumentata di ben quattro volte dal 1999.
Sono 6.417 i residenti di cittadinanza non italiana e i minori sono oltre 1.700 di cui il 70,5% nati in Italia. Dopo Firenze, Campi Bisenzio è il secondo comune della Provincia ad avere la più alta densità di popolazione (1.510,3 abitanti/kmq), e ha il più alto tasso di natalità (11,4%) dopo Vicchio.
La popolazione straniera è composta per il 29,21% da minori. La percentuale di persone in età lavorativa (19-65) è di 69,29% di cui oltre la metà in età compresa tra i 19 e i 45 anni. La popolazione straniera anziana (oltre i 65 anni) non raggiunge il 2%. La maggior parte dei cittadini stranieri è di origine cinese (42%), seguiti dalla comunità albanese (16%), da quella romena (13%) marocchina (7%), peruviana, serba, senegalese.
La presenza di bambini stranieri nelle scuole del territorio ha un andamento crescente nell'ultimo decennio. Quella cinese risulta la comunità più rappresentata in tutti e tre gli ordini di scuola gestiti dal comune (nelle materne il 38%, nelle scuole elementari il 47%, nelle scuole medie il 58% degli alunni stranieri) seguita da un crescente numero di studenti albanesi, marocchini e rumeni.  Di molto inferiori sono i dati della presenza di studenti stranieri nell’unica scuola superiore di secondo grado sul territorio del comune, un liceo scientifico, dove si contano 8 alunni stranieri (5 albanesi, 1 cinese, 1 marocchino e 1 libanese) su un totale di 220 iscritti.

Principali priorità
Le principali azioni svolte dall'amministrazione comunale si collocano nella cornice del progetto: La Città Visibile. Meeting dell'inclusione. Il progetto si compone di una serie di iniziative sui temi della pace, della non violenza, della conoscenza di diverse tradizioni, della cooperazione e della solidarietà internazionale, coordinate dal comune in collaborazione con le associazioni del territorio. A questo fine è stato creato un portale internet (che porta lo stesso nome del progetto) dedicato non solo alla conoscenza e all’informazione rispetto alle iniziative (manifestazioni, raccolta fondi, iniziative di solidarietà internazionale) organizzate, ma anche alla diffusione di informazioni utili all'orientamento nella vita di tutti i giorni della persona immigrata, che sono raccolte in una vera e propria Guida multietnica.
Ogni anno il comune organizza Il Forum sull'immigrazione, giornata di studio con l'obiettivo di riflettere sulle motivazioni della migrazione, comprendere il fenomeno e analizzarne periodicamente i dati, approfondire la legislazione italiana ed europea, ampliare il confronto, il dialogo, le buone prassi sulle politiche e sulle interazioni locali.
Per garantire l'accoglienza dei migranti è stato attivato, in convenzione con la Pubblica Assistenza, lo sportello Nuove Radici, che facilita la comunicazione, l'interazione e la convivenza attraverso un approccio informale rispetto al disbrigo di varie pratiche nell'ambito di interesse del cittadino straniero (permesso di soggiorno, pratiche anagrafiche, idoneità alloggiativa, contributo affitto etc.). In partenariato con le Associazioni del territorio vengono organizzati corsi di alfabetizzazione italiana per i cittadini di origine straniera.
L'amministrazione sta attualmente lavorando alla costituzione di un meeting point migranti, dove i cittadini stranieri potranno incontrare le Associazioni dei Migranti e le Istituzioni.

Allegatiscarica il documento  Campi Bisenzio e la comunitącinese.pdf
scarica il documento  Campi Bisenzio.tutti i tavoli.pdf
scarica il documento  Presentazione Forum Immigrazione 2011.pdf
Approfondimenti esterni Comune di Campi Bisenzio La cittą visibile - Meeting dell'Inclusione